Apple annuncia che tutte le sue strutture ora sono alimentate ad energia rinnovabile

Il business di Apple è ora interamente alimentato da energia rinnovabile, una grande vittoria per il gigante tecnologico.

Come azienda, Apple negli ultimi anni si è impegnata a raggiungere questo obiettivo, avendo raggiunto il 93% di energia pulita già a marzo 2016.

Apple ha continuato a realizzare l’impresa del 96% delle sue operazioni globali in tutto il mondo, alimentata da energia rinnovabile entro la fine del 2016.

Nove partner di produzione dell’azienda si sono impegnati a fornire energia a tutte le loro produzioni Apple con energie rinnovabili, per un totale di 23 impegni di fornitori in tutto il mondo.

“Dopo anni di duro lavoro, siamo orgogliosi di aver raggiunto questo importante traguardo”, ha dichiarato Tim Cook.

“Continueremo a spingerci oltre i limiti di ciò che è possibile con i materiali nei nostri prodotti, il modo in cui li ricicliamo, le nostre strutture e il nostro lavoro con i fornitori per stabilire nuove, creative e lungimiranti fonti di energia rinnovabile perché sappiamo che il futuro dipende da questo. “

Tutti i data center di Apple sono stati alimentati con energia pulita dal 2014 e la società ha aggiunto che le emissioni di gas serra prodotte dalle sue strutture sono state ridotte del 54% a livello globale a causa dei suoi sforzi ecologici. La sede centrale di Cupertino utilizza energia rinnovabile, tra cui un progetto di pannelli da tetto da 17 MW e 4 MW di celle a combustibile a biogas.

Alcuni ostacoli rimangono prima che ogni singola unità di energia utilizzata dalla compagnia sia pulita al 100%, ma ci sono dei piani per cambiare questa situazione. Le strutture Apple alimentate da reti comunali, come i loro negozi al dettaglio, non possono utilizzare in modo affidabile energia pulita poiché non è possibile determinare la fonte di energia una volta entrata nella rete.

Per compensare ciò, Apple acquista certificati di energia rinnovabile, che garantiscono la pulizia di una fonte di energia. Le dipendenze dalle reti elettriche, i problemi negli hub manifatturieri come la Cina e i monopoli di servizi pubblici in determinate regioni sono ostacoli alla visione di Apple per ogni singola struttura in tutti i 43 paesi in cui ha una presenza in servizio al 100% di energia pulita.

In una svolta positiva per i suoi fornitori globali, coloro che si sono impegnati a utilizzare l’energia pulita hanno contribuito a evitare 1,5 milioni di tonnellate di gas a effetto serra emesse nel 2017 – questo equivale a togliere più di 300.000 auto dalla strada.

Apple investe anche in altri progetti di energia pulita in tutto il mondo e l’azienda ha 25 progetti in funzione. Apple è ansiosa di finanziare e costruire i propri progetti energetici, e due terzi dei suoi sforzi vengono eseguiti in questo modo.

Cook ha promesso: “Ci impegniamo a lasciare il mondo meglio di come l’abbiamo trovato.”

Booking.com