5 consigli per una sana alimentazione nel 2018

Gennaio è ormai finito, ma non è una scusa per iniziare a pensare a dei cambiamenti riguardanti la propria dieta e il modo di mangiare: ecco alcuni consigli per una alimentazione sana nel 2018 e debellare le abitudini sbagliate in fatto di cibo.

Abitudini alimentari del 2018

Il primo mese dell’anno è volato e qualcuno sicuramente risentirà ancora della pesantezza delel abbuffate natalizie. Prima di cadere in tentazione e buttarsi su crostoli e frittelle, è questo il momento ottimale per programmare buoni propositi ed eventuali cambiamenti, ovvero cancellare definitivamente le abitudini alimentari sbagliate. Apportare alcune modifiche al proprio stile di vita a tavola non significa necessariamente seguire una dieta: prendersi cura della propria alimentazione ha un valore fondamentale in un’ottica generale di benessere e salute perché, quanto e come si mangia e anche come cucinare può fare la differenza sulla qualità di vita. Mangiare in maniera più sana ed equilibrata è il primo passo per acquistare una buona condizione fisica che ti permetterà di raggiungere il peso forma. Quali sono le abitudini alimentari che potresti decidere di seguire nel 2018 per iniziare a camminare sulla strada del benessere psicofisico?

Cinque consigli per stare bene

La prima è sicuramente mangiare frutta e verdura ogni giorno: si devono assumere almeno 5 porzioni ogni giorno, come consiglia l’Organizzazione Mondiale della Sanità Solo così ci si può proteggere dai malanni stagionali grazie alle sostanze nutritive, e si riacquisterà il proprio benessere. Seconda regola per raggiungere l’obiettivo del peso forma è cucinare più spesso: ovvero, affidarsi alla cucina casalinga e non l’utilizzo del microonde.  Cucinare da soli e per noi stessi permetterà di variare la scelta degli alimenti e del modo di proporli al fine di rispettare una dieta equilibrata e ricca di tutte le sostanze nutritive per stare bene. Inoltre, se si cucina in autonomia, si può scegliere anche cosa mangiare secondo il proprio gusto, magari usando verdure di stagione e giocando con la fantasia. Infatti, i piatti preparati saranno molto più salutari perché si metterà la giusta attenzione a ogni alimento inserito in una data ricetta, risparmiando (i cibi precotti costano di più rispetto a frutta e verdura). E, ultimo particolare non trascurabile, si sfogherà lo stress mentre si è concentrati a preparare da mangiare, prendendosi cura di sé stessi davanti ai fornelli. Notare che si è parlato di mangiare ai pasti, perché una terza abitudine da non sottovalutare è cibarsi solo a colazione, a pranzo, a cena e durante lo spuntino di metà mattina e la merenda. Capita che si ha fame, ma è psicologica legata ad altri fattori, ovvero stress, solitudine, ansia, noia e tristezza. Per questo si eccede col cibo e si rende nemica la bilancia.

Meno zuccheri, più equilibrio

E’ fondamentale per raggiungere il peso forma nel 2018 ridurre il consumo di zuccheri nell’alimentazione quotidiana. Anche l’OMS suggerisce ad adulti e bambini di ridurre l’assunzione di zuccheri semplici (cioè i monosaccaridi e i disaccaridi), consigliando di tenere sotto il 10% l’apporto energetico giornaliero derivante dallo zucchero. Lo zucchero bianco è il nemico numero uno della dieta, perché utilizzato come dolcificante per bevande o cibi industriali preconfezionati. E, tornando al punto di prima, anche sulle ricette dolci precotte! Ma non vuol dire che bisogna rinunciare sempre al dessert: si possono preferire i dessert light preparati in casa, con ingredienti semplici, oppure della buona frutta. E siamo arrivati all’ultimo consiglio per il 2018: bisogna tarare le proprie esigenze ed essere flessibili. Non esiste una dieta perfetta e  qualcosa che funziona per uno, si rivela deleterio per l’altro. Sia che si decida di perdere qualche chilo, sia che si voglia semplicemente mantenerti in forma il segreto è solo uno: pensare di essere in uno stile di vita corretto e bilanciato, dove lo sgarro o la momentanea scelta di un alimento più ricco o grasso non equivalga a una condanna a morte.

Booking.com