Molti dei servizi online più popolari hanno già compiuto un ulteriore passo verso l’espansione delle proprie attività: si sono dotati di app dedicate, in modo da offrire ai propri utenti un’esperienza di utilizzo ancora più interessante e soddisfacente. Ecco spiegate, in parte, le ragioni statistiche di tale “spostamento” e i settori che più beneficiano della realizzazione di app, primi tra tutti l’intrattenimento e i servizi.

Dati e statistiche sul sorpasso del mobile: gli italiani preferiscono lo smartphone

Secondo i dati presentati dal rapporto Auditel-Censis nel 2019 la situazione italiana descrive una netta preferenza per i dispositivi mobili rispetto a tutti gli altri. L’utilizzo di tali dispositivi ha di gran lunga superato quello del “tradizionale” computer, sia fisso che portatile, e della televisione: in Italia si contano ben 43 milioni di smartphone (su una popolazione di circa 60 milioni di abitanti) e “solamente” 42 milioni di apparecchi televisivi, peraltro in calo del -1,1% rispetto all’anno 2017, confermando come nel 2018 sia avvenuto per la prima volta il sorpasso degli smartphone (a cui sommare, per giunta, i 7,4 milioni di tablet se si considerano i dispositivi mobili in generale) rispetto alle TV. I personal computer collegati a internet si fermano invece a 19,2 milioni, mentre gli unici apparecchi televisivi a registrare un notevole aumento di diffusione sono le smart TV collegate al web, con il +20,6%. Per questo motivo sono tantissime le aziende che hanno deciso di espandere la propria attività anche ai dispositivi mobili connessi, grazie alla realizzazione di applicazioni specifiche e all’implementazione di tutti i vantaggi di questo relativamente nuovo metodo di interazione con l’utente: la personalizzazione e la netta preferenza per i dispositivi non vincolati a un luogo fisso.

App e intrattenimento: una collaborazione vantaggiosa

Uno dei settori più interessati dall’utilizzo di app mobili è ovviamente quello dell’intrattenimento: i servizi per guardare contenuti digitali come film e serie TV, ascoltare musica o giocare alle ultime novità direttamente dal proprio smartphone sono sempre più numerosi. Chi ama i film e i telefilm oltre a seguirli al cinema o in televisione in molti casi è infatti iscritto anche a piattaforme di streaming video come TIMVision o NowTV: basta scaricare le rispettive applicazioni per usufruire del loro catalogo online anche tramite smartphone. Allo stesso modo anche i fan della piattaforma YouTube possono fruire di tutorial, interviste, dirette e molti altri contenuti originali in formato video direttamente sul proprio smartphone: l’accesso non è più vincolato al possesso di un computer (fisso o portatile), per poter guardare i contenuti della piattaforma in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo oggi bastano una buona connessione internet e il dispositivo adatto. Quanto ai casinò online, sono già molte le piattaforme di gioco digitale, come ad esempio Betway Casinò, che si sono dotate di app per permettere ai propri utenti di giocare anche da dispositivi mobili: una volta effettuato l’accesso dal proprio smartphone o tablet (sia con sistema operativo Android che iOS) si ha a propria disposizione un ricco catalogo di slot machine, come “9 Pots of Gold” o “Ancient Warriors”, oltre ai classici giochi da casinò come roulette e blackjack, il tutto ovviamente in versione ottimizzata per giocare da mobile. Molto simile è il funzionamento di tali app anche nel campo dello streaming di contenuti audio: sia che si tratti di brani musicali e album che di podcast o radio in diretta, per avere a portata di mano l’intera offerta di servizi come Spotify e Tidal basta scaricare le relative app e accedere ai rispettivi cataloghi.

Le app mobili per i servizi: l’esempio di Poste Italiane e Trenitalia

Un altro ambito in cui la presenza di applicazioni sta facendo la differenza, soprattutto per quanto riguarda l’immediatezza d’uso e la soddisfazione degli utenti, è quello dei servizi. Operazioni una volta vincolate alla presenza in determinati luoghi fisici oggi sono già da tempo facilmente attuabili online, grazie a dispositivi adatti collegati al web, ma il passaggio ulteriore è stato compiuto con la realizzazione da parte dei servizi che le erogano di app specifiche. Tra gli esempi più riusciti ci sono due app, quella di Trenitalia e quella di Poste Italiane: entrambe le applicazioni consentono di semplificare l’accesso ai servizi offerti ma, soprattutto, di potervi accedere da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, evitando file e code o, in caso di fretta, di non riuscire a procurarsi biglietti e ticket in tempo. Nel primo caso, grazie all’app “Trenitalia” è possibile portare a termine da smartphone l’acquisto di biglietti, carnet e abbonamenti per viaggiare in treno sul territorio italiano. Nel secondo caso, quello dell’app “Ufficio Postale”, è possibile effettuare la maggior parte delle operazioni attuabili nelle sedi fisiche degli uffici postali, come spedire pacchi o pagare bollettini, ma anche prenotare un ticket presso il proprio ufficio postale in modo da evitare inutili code e attese.

Le applicazioni per smartphone e tablet consentono perciò un notevole miglioramento nell’utilizzo dei tanti servizi ad esse collegate, oltre al rappresentare il riflesso di abitudini di uso e consumo sempre più diffuse tra la popolazione italiana.

SHARE